Escort a Barcellona

Approfondisci

Ho iniziato la mia carriera da Escort no per necessità economica ma semplicemente perché amo vivermi la vita e gode ogni volta con un uomo diverso.

Ho iniziato facendomi conoscere sui principali siti di annunci escort Accompagnatrici ed è cosi che ho iniziato ad avere la mia selezionatissima tipologia di cliente.

Ero andata a Barcellona per 4 giorni contavo di incontrare molti uomini e devo dire che fu cosi in molti risposero all’annuncio che avevo messo.

Passarono un paio di giorni che mi contatto un uomo dalla voce molto forte e decisa chiedendomi che era in cerca di una schiava da possedere per una notte, ero molto eccitata dalla cosa non avevo mai provato era la mia prima volta che mi richiedevano una cosa del genere cosi accettai subito.

Mi disse che sarebbe arrivato la sera che lo avrei dovuto aspetta davanti la porta di casa in ginocchio, acconsenti mi era strana la situazione ma mi incuriosiva parecchio.

Il pomeriggio passò velocemente cosi inizia a prepararmi per la serata in torno alle ore 21 mi suonarono alla porta era l’uomo che mi chiamo il pomeriggio gli apri e lo feci salire facendomi trovare proprio come mi disse lui al telefono.

Mi sentivo leggermente agitata il cuore mi batteva più velocemente del solito non avevo per niente l’idea di ciò che stava per aspettarmi.

Poco dopo vidi entrare un uomo su una quarantina alto, corporatura normale di bello aspetto ma molto serio, entro mi prese per i capelli e mi ordino di spogliarlo lo feci senza esitare anche perché avevo accettato io di farle da schiava per quella sera.

Inizia a spogliarlo lentamente era proprio un bel uomo gli sfilai le mutande e usci fuori un attrezzo enorme e duro in quel momento mi senti presa della voglia e dalla curiosità.

Inizia a toccarlo ma lui mi ordino di leccarlo come se fossi un cagnolino cosi lo feci inizia del viso, il collo per poi scendere giù sul petto fino ad arrivare alle gambe e i piedi la parte che desideravo di più avevo deciso di lasciarla per ultima volevo gustarla con calma.

Poco dopo mi ordino di spogliarmi tutta e mi riprese di nuovo per i capelli portandomi verso la camera da letto dove continuo ad ordinarmi di essere leccato nella parte che più preferivo il suo enorme attrezzo, leccai tutto con calme e per bene notai che ciò che stavo facendo lo appagava molto gli piaceva, poco dopo senza neanche chiedermelo me lo infilo completamente in bocca mentre lui iniziava a toccarmi.

Ero fuori di me dal piacere non avevo mai provato delle sensazioni del genere mi piaceva, mi ordino di mettermi sopra di lui e in un attimo quel enorme attrezzo mi penetro, mi prese per i fianchi e mi fece giare sbattendomi con molta violenza era letteralmente in estasi un piacevole mix tra godimento e dolore.

Poco dopo oltre al suo enorme attrezzo arrivo una frustata sulle natiche ogni volta era sempre più forte mi sentivo come un’oggetto e schiava nelle mani di un uomo molto virile ma continuava a piacermi sempre di più.

Ero in estasi ma letteralmente distrutta poco dopo venne nella mia bocca, mi ordino di pulirlo e rivestirlo cosa che feci, prima che andasse via divenne gentile mi salutò molto educatamente e lasciò l’appartamento.

Finiti quei quattro giorni a Barcellona tornai a Milano e devo dire che la mia esperienza da schiava si concluse li, fu la prima e anche l’ultima volata che lo feci.